Italia, Pellegrini verso la Croazia: “Serviranno testa e cuore, ma non giocheremo per il pari”

Lorenzo Pellegrini, centrocampista dell’Italia e della Roma, ha parlato ai microfoni della UEFA in vista del match contro la Croazia, decisiva per il passaggio del turno:

Noi affronteremo la Croazia per fare ciò che vogliamo fare, dominare la partita e vincerla. Loro sono una squadra forte. Ha giocatori incredibili. Ha iniziato male il torneo con la Spagna ma anche in quella circostanza ha giocato bene, creando tante occasioni. E’ una squadra che ha qualità, noi cercheremo di fare la partita, di dominare, poi in base a quello che succederà, penseremo a come rispondere lì sul campo al momento“.

Pellegrini sferza i suoi compagni: “Serviranno testa e cuore perché solo una o l’altra cosa non ti fa andare avanti. Il cuore serve perché quando indossi la maglia della nazionale, rappresenti un’intera nazione. Bisogna tenere a mente che è una responsabilità grande e bisogna avere la personalità necessaria per assumersi questa responsabilità. E poi ci vorrà testa perché in partite così importanti sono i dettagli a fare la differenza e in quelli la testa ti aiuta tanto“.

Su Luka Modric: “E’ un giocatore eccezionale, sicuramente non lo devo dire io, è l’artefice di se stesso. E’ un calciatore incredibile, con una qualità impressionante ma non solo. Ha anche una grande personalità, su di lui in un momento difficile puoi sempre contare. Soprattutto per questo credo sia un modello per tanti giocatori“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *